Neve, il tuo amore resiste alla primavera

così resta grande il mondo anche dal buio della galleria

ingoia ogni cosa l’occhio della montagna se non lo vedi più

da simbolo a significato tra ciò che vedi e l’evocato.

Più bassa la volta più ti avvicini: stalli, dorsali,

leggii di quercia rozzamente tagliati. Il resto

lacerti, un se vuoi vieni. O amor di longobardi

o irrimediabile tornare, mentre donne

sorridono all’obiettivo col mare dietro

ferme altalene, gatti a caccia di lucertole

continuo raccontare delle cose

nel cielo imbalsamato annienta-volontà.

Frana la facciata, non l’insegna SALUMERIA 

alluminio dorato tende di plastica lucchetti

sul muro quel che resta degli uomini:

super grigliata mista,

sera agostana di inizio secolo.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...