Archivi del mese: maggio 2015

Buonamente

Mondo continua così, buonamente Che il liutaio prende lo stinco dal macellaio e lo lavora. Che il liutaio lo lavora e ne nasce un plettro cosa buona Lodatelo con cimbali sonori Nelle polveri tabernacolo nelle piazze di caramello nei vicoli … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

Una specie di pane

C’è una cosa che mi lega ancora una specie di pane. Scampati nomi anelli giuramenti mappature tare cromosomi. Figlia moglie madre e poi e poi essere all’altezza di, essere completa. Insomma vedi Cristo la sua croce ogni specie ben tracciata, … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Lascia un commento

Poesia n. 2 per nessuno

non sei ancora arrivato e già mi manchi dirai che sono cambiata invece no, guarda: è intatta la scalinata dove al buio fumavamo intatti i vicoli bianchissimi le case, il camion della frutta uguale la credenza verde salvia i suoi … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Contrassegnato | 1 commento