Archivi del mese: maggio 2014

Metafonia

Ascolto da qui le lingue sciolte alla tua soglia a passi brevi portano nomi lontanissimi Ascolto da qui anatre cinghiali picchi lo scrosciare piano o selvaggio dell’acqua Roggia, parola sconosciuta ritorna in una gerla quando è grigio Anche il digrignare … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

andando via dal tempio velatevi il capo, slacciatevi le vesti e alle spalle gettate le ossa della grande madre (Ovidio, Metamorfosi, Libro I) la palude ha voce, annega l’albero ammaestra la frusta metallo di collana nel sangue il pastore in … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Frammento dal libro della Torre

Quando eravate vivi esaudivate desideri di bambini, anziani, malati. Non allerta per schiere di nemici ma per voto di grazia creaturale e patto di natura. Quando eravate vivi l’aria era aria, il cielo vicino, il cuore con voi. Quando eravate … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | 2 commenti

I numeri dell’acqua

Il mondo fece credere inadatto il Principe di Perfezione, bucò l’acqua della sua Sapienza Dolce per dividerla nei terreni paludosi e farne cibo per i molti. Lei nel sonno di bambina, dita al pianoforte, silenzi e solitudini delle lunghe estati. … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Lascia un commento