Archivi del mese: ottobre 2020

In montagna ai nati danno nomi di cose familiari, che si vedono. Neve, per esempio. Luna. Poi franano o arrampicano su storie di uomini sbronzi, morti di notte in cima a cumuli di fieno nelle stalle, uomini mai ritornati a … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Lascia un commento

Sorridere, chiedere a chi resta come stai, come nessuno fosse mai scomparso *** C’è un pavimento in cotto in qualche casa dell’infanzia uva sospesa tra sciabole di raggi un cespo di luce ambra. Rosa di guance senza maschere, eredità bianchissima … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Lascia un commento