InCroci

Batte 3 volte il pugno sul petto
fissa gli occhi dietro il vetro
ringrazia la macchina ferma
la tregua tra una sponda e l’altra

 

Sicuramente già sanno, non li aspetta
niente e nessuno. Solo le palline
lanciate in aria ritornano nel palmo
prima che scatti il verde

 

La nave è tagliata da lastre di vetro
la nave ha perso il suo mare
il mare lo muove un respiro rotto
i pesci nuotano la giostra senza musica

 

Ad un certo punto le parole si stancano
dubitano del loro suono più bello
vedono chi c’è nella stanza e chi no
non ti sostituiranno le promesse

 

Una cosa simile tra fronda e nuvole
tra bosco e muschi, confidenza
intemporale senza creanza, ineluttabile
s
imbiosi attrazione/distanza

 

O vuoto delle cose gemelle.
La rondine nella primavera,
il muro nella casa, l’uccello
e il cielo, la vita che non sa

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...