Archivi tag: Orodè Deoro

Occhi al cielo

I pullman di città portano fino al mare. Attraversano il viale un contrabbasso e una chitarra portati a spalla. A Casalabate campagna e mare si fondono sul trattore del vecchio che allunga all’acqua le barche attraccate a un porto che … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

Amnistia amnistia o Rabarbaro

1953 Parigi, terrazzo dell’Hôtel d’Orléans, rue des Écoles. Paul Paul Paul che impallini il cielo con sue stesse frecce. Inghiottire e defecare il mondo. Mirabeau. Agnello di dio. A Dio. Cerises 2015. Rhubarbe 05. 2015. Prendi la Lecce-Monteroni, sempre dritto, … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Contrassegnato , , , | 1 commento

Sulle rovine di Gerusalemme

Testa o croce testa e croce  il dado il matto il bagatto il 22 il ritorno di Pall e Mall, le circostanze, la torre dell’orologio  castello de’ Greci, no, olive non abbiamo, le cripte, le nicchie lo specchio lo spettro … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Piccolo treno in bilico sul mare nella tua stanza ogni cosa è mite alba di giugno, benigna luce. Cielo aperto, volo di santo mentre va il respiro al cerchio ed è lontano il mondo, se rondini fanno festa tra rovine … Continua a leggere

Pubblicato in l'Immobile Afono | Contrassegnato , , | Lascia un commento