A tema e fuori

Abbandono

Abbandono

Luciana, che dolcezza

ha chiesto una fotografia mia

e di suo figlio, da tenere insieme

agli altri vivi amati.

Io che non ho familiarità

con queste premure mi domando

cosa penseranno gli altri incorniciati

se avvertiranno una presenza estranea

silenziosa, più simile a un gatto

a un soffione a un pulviscolo invisibile

nell’etere, una piccola mora tra i rovi

un’imbucata vestita di nero

ignara della festa a tema

***

– Occhio che non ti graffi le porte.

Ma tu un gatto non l’hai mai avuto.

I genitori, che strane creature

sanno tutto anche quando hanno vissuto poco

anche quando i fatti grandi della storia

li hanno appena sfiorati

come un suono indecifrato, lontano

tre isolati, un puntino sfocato

sulla soglia estrema del visibile

 

Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...