S.granata da zucchero

La festa

Inizio e fine non contano

trapassate remote acque

fanno nuova la casa del pesce

non muri e gran circolo d’acqua.

Muoviti, nessuna zavorra

un punto cardinale sposa l’altro.

Apre nessuna proprietà il cancello,

un silenzio forse. Dici caciole

mormore e salicornia nel punto

dove il sole sbriciola la luce

e brilla di sé il creato, lì

dove passa l’umana redenzione

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. marforioarsenio ha detto:

    Stamane è un buon giorno dopo aver letto questi versi nutrimento del vuoto mio apparente anche se inizio e fine non contano e la lettura ti sveglia grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...