“Alcune forme propagandistiche, in perfetta armonia con le vigenti regole post-post-moderne, lanciano moniti apocalittici come “nulla è per sempre”. Queste forme di frammentazione della vita, della gioia, rivendicano un “qui e ora” che è da stolti.
Il godimento del presente a discapito dell’apertura verso il futuro (attenzione, non dico “programmazione”, ma dico apertura, potenzialità) equivale a una vita basata su un’emotività sensoriale nebulosa, sull’istinto, sul godimento immediato: una vita che per essere compresa finisce ingabbiata solo dal vissuto”

                                                                              (26 aprile 2017, da una lettera ricevuta)

                                               

                                    a L. M.

 

Selenio nell’acqua e silenzio

bimba che non anneghi

bimba che non nuoti

caldo o freddo è indifferente:

sei senza salvagente. Un viraggio

non salva il Dio in fuga dagli altari

dai muri dai calici. Date ai venti i venti,

dice, vento al vento

Nessun simbolo scampo inchiostro

l’oblò macina vestiti

lancette spengono voci

nessun colore ne esce vivo

solo allarmi finti. Vite nelle bocche

assiepate, audience dei morti.

Mondovisione che incenerisci il mondo.

Voce di vecchio che il tg delle 13

pialla ammutolisce. Ruspe. Ruspe.

O storie della storia senza dicitura.

O racconti che incendiavano notti e stanze buie.

O parole dei nonni. O totale sterminio.

Qualche non plausibile vita appena.

O animiche flotte amiche brucianti

o miti perfetti impossibili, senza ausilio

né pieghe lo stendardo per la liberazione

che non viene, che non viene.

O flotte insensate, zavorre di ombrelli

nel giorno di sole, landa senza volontà

reiterata questua senza fiducia,

imbandita ossificazione umana.

Nella forra dei non appartenuti

anche i fratelli diventano ombre

nessun giuramento tiene viva la parola

che la carpa obesa ingoiò nell’acqua di aprile,

nei giardini che sappiamo, prima, prima

che frantumazione deponesse sue uova

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...