cielo con nuvole e pesce

cielo con nuvole e pesce

 

Di quando i padri abbandonarono il paese
partirono per la terra di cuccagna
Di quando i padri hanno lasciato la terra di cuccagna
e i figli abbandonato la città natale
Di quando figli e padri ritornarono al paese
abbandonarono la città di cuccagna
I figli che abbandonarono la città natale
I figli che abbandonarono il paese
I figli ripartiti per la cuccagna scura e ferro
Di quando i figli sono ritornati

Qual è la casa dei figli dei padri?

***

Ghiotto il vitello grasso per la provincia dal muso storto.
Ghiotto da morto. Come per il maiale non si butta niente.
Provincia fantasma dell’impero d’Oriente e Occidente
l’investitura per nascita o mediocrità
non si eccelle senza tortura

***

Ma i vecchi hanno ombra nelle case
un refrigerio naturale un premio

***

Alle 4 le donne uscivano si arrotondavano
nella fresca cantina a botte di Agata
il rosario coro di api contadine allegre e mistiche

***

Una radio ora da un piano all’altro dei palazzi
un filo arrugginito senza risposta senza ronzio
né ben detta né piena di grazia, 
preghiera vuota

***

Era il 14 senza anelli
la luna cresceva e non c’è niente di orfico o oscuro.
Dici che farai riparare il giroscopio impazzito.

***

Menabrea sambuca1 sambuca2 vodka lemon
vodka secca voilà e via dicendo. Ci mette quasi poco.
Parcheggiare spegnere il cd alzare i finestrini
salutare i cani dai cancelli delle case altrui

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. iole ha detto:

    chiara oscura.
    di quando la poesia pizzica e produce un piccolo foro rosso che comincia a spargere vento caldo e un odore acido.
    Porta la bellezza del dispiacere. porta la commozione dei vecchi. e infine una lama secca sui denti.
    Quello che siamo.

  2. Antonio Devicienti ha detto:

    Di quando ci si ritrova qui, Lombardi o Salentini,
    Italiani o Francesi, Africani o Asiatici,
    figli di contadini
    scacciati e sfruttati
    e la casa comune è, forse, incontrarsi. Qui.

  3. leragionidellacqua ha detto:

    Sono gli ospiti che fanno la Casa.
    Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...