di Vivian Maier

di Vivian Maier

 

Gracchia la voce oltre il muro
nessun senso lo trapassa
hanno macchine veloci i tiranni
nessun passaggio nessun paesaggio

alla finestra i loro occhi sono ciechi
altrove un moto fermo si china
protegge e ama una cosa piccola
una cosa santa

ci sono giorni che ne portano altri
odori nascondono altri odori
un vicolo ne inventra un altro
infilza con lastre di vetro e ghiaccio

mappe di fiumi aceri betulle ponti
tornanti dighe, dammi gli occhi ora

dagli opposti meridiani ridammi

la leggibilità il nome il passo

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...