Viola

Viola punta il dito sul neo che la contraria
cerca di toglierlo soffia gesticola, implora
torni chiaro il nero guastafeste.
Sue cosmiche
pupille
dicono il mondo nella parola aurora
così vuole si colmi lo sguardo,
nessuna controversia
a disturbarlo, nessuna macchia, nessun inganno.
Così è, così sarà, te lo prometto. E non temere
e credimi se ti dico che basta una carezza
per essere immortali.
O un gioco come quello
degli umani quando dicono le cose: c’è una terra
per esempio che chiama seme di bellezza
il neo che ti confonde e infastidisce
e un’altra dice in 7 modi
la parola bianco.
Guarda poi – senti – l’acqua dell’Idume:
nessun
veleno la bagna, nessun veleno mai la bagnerà

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...