ecco, dici che ritorni
riordino la casa
apparecchio l’altare
la somma delle cose perse
che non ritroverai
ti aspettano da sempre
facciamo che vinca l’odore
tuo di cotone e neve
non il ticchettio lunare
del gelido alfabeto
che insieme a me ha tenuto
la conta delle piogge nel deserto
facciamo come i bimbi
i fili d’erba, l’ape, aurorali indizi
di un passaggio che si eterna

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...