magari consumata a fiori
petrolio offerto sui polpastrelli
di passaggio nei quotidiani dei bar
nelle mute vicinanze tra chi pulisce
e chi dorme nelle camere d’albergo
segreti colati come fatti di stagione
sempre nuovi, voci ostinate di treno
oltre il vuoto del deposito, e tu stai lì
guardi sorridi aspetti, ripeti che è
niente l’eternità che ci separa

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

Una risposta a

  1. gpg ha detto:

    segreti sempre nuovi -> privato del privato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...