Vedi, è l’orologio cosmico
si conta in pulviscoli che siedono
e si alzano in volo, vanno alla pietra
e la pietra li disperde, sementi bruciate
lucertole gazze formiche, la bisaccia
non le fa pesanti, bel da fare eterno
li conduce nel nulla dato a pane quotidiano
a rintocco, embrione eterno gens antica
cala la luna si oscura ritorna
lingua di mari e millenari venti
rovescia morte e sfarina pollini
espansa vita, il futuro non attracca
per grazia di geco e di lumaca
per il dio appollaiato a masseria
per la civetta storta su corti prati
o inutili paragoni di solerti vette
niente è più reale di te, incompiuta al tempo
gemma ingravidata all’infinito
promessa sfatta al cielo, traccia, sogno

Annunci
Immagine | Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. iole ha detto:

    hai un gran dono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...