Izis Bidermanas

ehi tu che non ci sei
che riempi la grancassa del tempo
l’ordine del giorno i promemoria
i passi di madonna tra nicchia e binario
che copri di mare e bianco la finestra
sbavi l’attenti di ambulanze e campane
sentinella nel sonno e incudine di giorno
scoperchiata bara all’imploro di una fine
orfana comunione e conta di ore senza festa
vanitosa roccia nel porco virus globale
dai, fatti spazio nell’orografia di spettri
allitterati a secco. cieco mondo tutto smorto
dove sei tu che non ci sei non chiuso occhio
né sazio, tra nomi di città e il mio
un registro delle assenze

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...