Ti dico, aspetta

Ci si aspetta che l’assiderata Voce ordini all’uomo di schiavardarsi dalla croce. Prenderne il posto. Affrancamento, espiazione. Le macchie, le colpe, da qui all’indietro, da qui alla nascita, inesorabili. Per questo vi accetto, vi faccio legge.
Qual è il tuo Giardino, implora senza respiro il lettore, alla nona pagina. Mai possibile Qui? Mai passibile di Ora?
Ti dico, aspetta.
È perso il tutto, bruciato in stoppie di epiloghi che verranno e già vedo. Prevedibilità delle macerie, del niente.
Arsura, è. Chiedo venia, esisto. Ma imploro un piacere, l’unico. E si fa e si respira, si tocca. È carne. È vita. Pelle.
Poi, non ancora lieve, non ancora primavera. Legge onnipotente l’inverno, sempiterna dimora.
Ma nel sangue, ma nel Sangue. Tra ramo e corteccia. Tra ramo e tronco. Ma nel sangue, unica danza. S’ammassa il grumo di superstite Acqua.
Tutto è perduto, ma da qui, maceria, rinascerai, dice il poeta.
Niente vive sano: ebbene, io ti abbevero, ti nutro. Lo farò, consumandomi. Per te.
Ogni giorno. Ininterrotta perdita, ininterrotta assenza. Non un barbaglio, non un suono vivido: maceria. E io ti servo, ti servirò. Io mi prostro, disobbedienza più incauta dell’aquila del Caucaso. Eretica devozione. Ti lavo i piedi, inginocchiato, la barba nella tinozza, le lacrime secche, dure. Pietre. Sei inesorabile, ti servo. Sarò io stesso tua vita, tuo alimento. Rovescio regale, benedetto. Traccia inesauribile. Umana origine.

(dell’accaduto e giunto, dopo la lettura di SERIE DEL RITORNO, Stefano Massari,
La Vita Felice 2009)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...