Gli angeli di Pietro

Bocche fisse di nessuna faccia
cucite ai muri di chi dorme
Dove vado dove vado?
Di chi è la casa? Tutti ridono
Il colore di un anno né prima
né dopo la guerra: madre, lo scalino
il passaggio tra due stanze
il giardino scomposto
colori vizzi muschiate pietre
umido sapore di lapidi del nord
o sciame di pioggia e ottobre.
La stessa pioggia di Lucia
bevuta da domenicali cieli
la luce, diceva, se mi fossi ricordata
Un domicilio rotea col numero
del matto. Di chi è, di chi è, chi resta?
Tutti ridono appiccicato al muro
un uomo coi baffi fuma la pipa
le perle di Viola lo tengono appeso
più giù “l’amore è l’infinito
abbassato a livello dei barboncini e
le temps viennent où le coeurs s’eprennent
HEIMAT la risposta di Simone
la casa degli angeli di Pietro
cuori di Karim e Violetta.
Centrini all’uncinetto ragnatele
impresse ai muri, la bimba arriva
si mischia al canto il muro è un disegno
la bimba guarda il muro il labirinto
impresso, sa entrarci, poi un sibilo
un tintinnio di posate di bambola
sorprese dal catino, fine della pioggia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Gli angeli di Pietro

  1. iole ha detto:

    entri come un similo di impalpabile e corposo nelle cose
    che si sollevano, cominciano a muoversi spandendo un alone di luce.

    una scrittura molto personale che mi fa viaggiare una dimensione elegante, sciolta da qualsiasi legame.
    ciao!

    • leragionidellacqua ha detto:

      grazie, Iole. i verbi-mondi cari che hai usato fanno credere possibile la partecipazione, la condivisione. uscire dai perimetri, dalla storia piccola, farsi vento, perpetua espansione. dare casa e dignità all’altrove abitato. grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...