Ecco la perla senza nome

Ecco la perla senza nome
il giglio il grano,
venuti al piano dal monte,
al monte torneranno.
Ecco il verde, l’azzurro di Creta
Leuca fulgida
scintillano bianco e vento,
al mare torneranno.
Dalla scogliera parole e ossa
vengono all’interno
riempiono il cuore degli uomini
i grembiuli delle donne
i capelli vorticano
fanno di sabbia pensieri e opere,
allo scoglio torneranno.
Incanta questa luce
è sulla bocca di tutti
si riferisce il sortilegio
bocche accecate, stordite
alla luce tornerà la luce,
alla luce torneranno
quando il vento non avrà parole
più splendida del diamante brillerà.
Verde e rosso monastero di Athos,
verde e rossa cava idruntina
sublime conca di Epidauro
nidi di cicogne su vecchi pali nei villaggi
verde eterno, rosso dei millenni
alla terra tornerà la terra
alla terra torneranno.
Idrusa lava le ottocento chiome
l’acqua è fresca non giunge voce,
al mare torneranno le chiome sciolte
le teche resteranno vuote.
Ecco il blu della moschea
di celesti spezie vibrano i sensi
la vista inebria. Ecco, mille volte tanto,
al cielo tornerà, nessuna voce
scheggerà la sua bellezza
nessun giubilo ne guasterà il riposo.
Ombra di uomo sull’uomo detta amore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in l'Immobile Afono e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ecco la perla senza nome

  1. Pingback: IdruSa | ﷲ

  2. iole toini ha detto:

    una scrittura convincente, la tua.
    Felice di trovarti in rete.
    ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...